Il Gruppo per una Comunità Sostenibile AldiquadelGuà è composto da persone accomunate dall’interesse per la realizzazione e la diffusione, in particolare sul territorio del comune di Sarego, di pratiche di vita volte ad incrementare il livello di consapevolezza riguardo alle proprie scelte quotidiane, al consumo e ai suoi effetti, all’uomo e all’ambiente.
Il Gruppo per una Comunità Sostenibile aldiquadelGuà giunge a costituirsi come organismo apartitico, senza fini di lucro.

E’ composto da volontari che desiderano approfondire le molteplici problematiche presenti sul territorio e intervenirvi, cercando anzitutto di modificare i propri modelli di consumo e di produzione non sostenibili; il modello di sviluppo prescelto è quello fondato sui principi di giustizia sociale, solidarietà e tutela dell’ambiente.
AldiquadelGuà si propone quindi di:

  • gestire e promuovere un Gruppo d’Acquisto Solidale;
  • intervenire a favore di una più ampia e diffusa coscienza critica nei confronti della società dei consumi nel suo insieme;
  • farsi promotore di varie attività direttamente rivolte alla comunità all’interno della quale vivono ed operano coloro che aderiscono a questo Gruppo;
  • organizzare incontri pubblici ed eventi informativi e formativi con esperti sulle tematiche di cui si interessa il Gruppo stesso coordinandosi con gli altri gruppi presenti sul territorio e di pubblicizzarli attraverso vari canali.

 

Il Gruppo di Acquisto Solidale
Il Gruppo per una Comunità Sostenibile aldiquadelGuà sorge dalla consapevolezza che i suoi aderenti hanno della necessità di utilizzare le risorse naturali rinnovabili a un ritmo compatibile con la loro capacità di rigenerazione. Nel Gruppo è stato raggiunto un modo comune di intendere il consumo critico e consapevole facendo leva su una profonda consapevolezza delle conseguenze che ha ogni no- stra scelta verso noi stessi, verso l’ambiente, verso chi verrà dopo di noi.
Per questo gli aderenti ad aldiquadelGuà hanno costituito un Gruppo d’Acquisto e Solidale conosciuto come “Gas Sarego”, con il quale si impegnano ad effettuare un’accurata
scelta fra i propri consumi.
L’impegno di chi aderisce ad aldiquadelGuà può dunque consistere nella ricerca di merci dal ciclo vitale quanto più ampio possibile, contemplando anche la possibilità del riuso, del riciclo e della riparazione, come pure la possibilità di avviarsi all’autoproduzione di alcuni prodotti.
AldiquadelGuà ritiene che un importante contributo alla riduzione dell’impatto dell’attività umana sul territorio possa darsi attraverso la pratica costante e quotidiana, da parte delle famiglie, di scelte mirate in tal senso. In particolar modo, ciò si realizza scegliendo di acquistare automezzi usati o dotati di motori a basso consumo, adottando una concezione della bicicletta come efficace e conveniente mezzo di trasporto, incrementando l’utilizzo dei sistemi pubblici di trasporto e incoraggiando una più efficiente organizzazione del trasporto privato lungo i percorsi quotidiani in comune fra più persone.

Un accrescimento dell’autoconsapevolezza del nostro ruolo di consumatori va indirizzato anche verso le persone meno sensibili alle tematiche che stiamo affrontando o più deboli all’interno dei rapporti che caratterizzano lo scambio di merci: spiegando come evita- re la generazione di rifiuti; promuovendo il riutilizzo e il riciclaggio; incoraggiando sia un approfondimento degli aspetti della nutrizione legati a una corretta alimentazione e a un sano stile di vita, sia la riduzione dei consumi di prodotti di origine animale. La gestione della salute viene infatti intesa come scelta personale, che può discostarsi dalla attuale corrente allopatica che tende a proporre un’unica visione di sistema e che si inserisce nel generale modello di consumo.

Gruppo d’acquisto solidale a Sarego

Il gruppo aldiquadelGuà di Sarego ha deciso di organizzare un GAS, ovvero un Gruppo di Acquisto Solidale, per poter scegliere e acquistare prodotti sani e privi di sostanze “nocive” che generalmente non si reperiscono facilmente o affatto nella GDO (grande distribuzione organizzata) e perchè attraverso il consumo critico può esercitare il potere di sostenere un’economia etica e solidale. Inoltre l’acquisto collettivo consente spesso un buon margine di risparmio sui prodotti.
Da Settembre 2015 si è entrati a far parte del Gaspm di Montecchio Maggiore per condividere gestione e valori, pertanto per partecipare agli acquisti bisogna iscriversi al Gaspm fornendo un contributo di 5 euro.
I produttori sono selezionati valutando vari aspetti, dando la priorità a:
– produzioni di agricoltura biologica, sinergica, biodinamica;
– tipicità delle produzioni locali e loro distanza dai punti di consegna;
– basso impatto che hanno la produzione, gli imballaggi, il trasporto, gli scarti di lavorazione;
– valorizzazione delle piccole imprese locali e, in generale, per tutte quelle realtà produttive che si dimostrano rispettose dei sistemi di eticità e sicurezza necessari per i lavoratori, le popolazioni e l’ambiente;
– trasparenza del produttore e tracciabilità del prodotto;
-possibilità di costruire un rapporto di fiducia con i produttori/fornitori, che si instaura grazie anche alla possibilità di visitare la realtà produttiva e conoscere le persone che vi intervengono.

Annunci